Vai al contenuto principale
Foto gruppo

Storia dell'arte

Componenti

Fotografia

Attività

La sezione di Storia dell'Arte discende da una lunga tradizione di studi iniziata nel 1907 con l'istituzione della cattedra di Storia dell'arte all'Università di Torino affidata a Pietro Toesca.

Le attività di ricerca si articolano lungo un ampio arco cronologico, dalla tarda antichità all'età contemporanea, e trovano una base comune in una prospettiva attenta ai contesti nazionali e internazionali di riferimento, congiunta a una rigorosa conoscenza del patrimonio territoriale nell'ottica della sua tutela e valorizzazione.

  • la pittura carolingia e ottoniana e la loro ricezione nell'arte italiana di età romanica;
  • classicismo e arti suntuarie nei secoli XII e XIII;
  • la cultura figurativa tra Piemonte, Valle d'Aosta e Savoia nel Medioevo, con particolare attenzione all'arte di corte e agli artisti attivi per i duchi di Savoia nel XV secolo;
  • la storia del collezionismo librario tra Medioevo ed età moderna;
  • la fortuna critica dell'arte romanica e gotica nell'arco alpino occidentale;
  • il patrimonio storico artistico regionale in una prospettiva interdisciplinare: scambi e interferenze con i territori confinanti (Lombardia, Liguria, Nizzardo);
  • feste di corte e apparati funebri tra XVI e XVIII secolo;
  • la Grande Galleria di Carlo Emanuele I di Savoia;
  • storia della committenza e del collezionismo dei sovrani sabaudi e delle famiglie alleate dal XVI al XIX secolo;
  • storia della pittura in Italia settentrionale tra XVI e XVIII secolo;
  • storia delle reciproche influenze visive tra pittura, architettura e scultura nei rapporti
  • tra l'Italia settentrionale, Roma e la Francia tra XVII e XVIII secolo;
  • storia della grafica tra Sei e Settecento e il collezionismo di disegni e stampe;
  • fonti e storiografia in età moderna;
  • la storia del restauro finalizzata al progetto ASRI (Archivio Storico Restauratori Italiani e compilazione schede e database RES.I – restauratori italiani) in collaborazione con l'Associazione Giovanni Secco Suardo;
  • la storia della critica d'arte in Italia tra le due guerre e la figura di Lionello Venturi;
  • le riviste di storia dell'arte tra Otto e Novecento;
  • arte italiana del Novecento: il Futurismo e avanguardie storiche, pittura metafisica, arte fra le due guerre, critica d'arte in Italia del XX secolo.

  • Bando Scienze Umane e Sociali 2008 (Regione Piemonte), in collaborazione con l'Università del Piemonte Orientale e il Politecnico di Torino;
  • CRESO/2009 – Religious orders in Piedmont (1560-1860): patronage, devotions and artists;
  • MEMIP/2009 – Medieval enamels, metalworks and ivories in Piedmont: art-historical and scientific methods for their evaluation;
  • PRIN/2009 – Il libro miniato e il suo committente: per la ricostruzione delle biblioteche ecclesiastiche del Medioevo italiano (XI-XIV secolo);
  • PRIN/2013 – La vita delle opere: dalle fonti al digitale. Progetto pilota per la ricerca e la comunicazione nei musei della storia conservativa delle opere d'arte in collaborazione con le università di Pisa e di Venezia;
  • ex 60% 2013 – Le arti in Piemonte tra l'Italia e l'Europa, dall'alto Medioevo all'età contemporanea: opere, collezionismo, storiografia e critica artistica;
  • ex 60% 2013 quota B – Torino, l'Italia, l'Europa tra XVII e XVIII secolo.

  • ex 60% 2013 quota B – Torino, l'Italia, l'Europa tra XVII e XVIII secolo.
  • Centro Studi Europa delle Corti
  • INHA Paris (Institut national d'histoire de l'art)
  • IULCE – Instituto Universitario "La Corte en Europa" Universidad Autonoma de Madrid
  • Società Internazionale di Storia della Miniatura
  • Università Carlos III Madrid
  • Università della Murcia
  • Università di Bonn
  • Università di Losanna
  • Università Paris8
  • ZI – Zentralinstitut für Kunstgeschichte, Monaco

La sezione di Storia dell'arte è attivamente presente nel Dottorato in Scienze Archeologiche, Storiche e Storico-Artistiche dove ha portato le esperienze maturate a partire dagli anni Novanta nel Dottorato in Storia e Critica d'arte e poi nel Dottorato in Storia del patrimonio archeologico e artistico.

L'impegno nel dottorato condivide i principi metodologici e gli ambiti della ricerca scientifica sostenuti della sezione: la base filologica degli studi nell'ambito della Storia dell'arte e della Critica artistica condotta sui documenti figurativi attraverso discipline storiche variamente convergenti; l'attenzione al contesto storico del collezionismo, della committenza e ai problemi in campo museale e conservativo; l'aderenza alla realtà anche materiale dei documenti figurativi e letterari oggetto della ricerca in un orizzonte non localistico, ma rivolto ai quadri nazionali e internazionali di riferimento.

Ultimo aggiornamento: 16/12/2019 15:56
Location: https://www.dipstudistorici.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!